Uno sguardo generale ai social network più famosi

I social network riuniscono un numero elevatissimo di persone virtualmente e non, diventando un potente strumento di comunicazione ed un incredibile canale pubblicitario. Ma quali sono le differenze che li distinguono e come scegliere quello giusto?

Facebook


Cominciamo dal più famoso, Facebook, il social network, che ha scansato brutalmente MySpace dal trono e si è reso protagonista di importanti dibattiti, e non solo, in questi ultimi tempi, per via dell’utilizzo dei dati personali degli utenti. Con un pubblico estremamente eterogeneo (anche se ora il maggior numero di iscritti è in età matura), Facebook subisce periodicamente sostanziali cambiamenti e correzioni di rotta, tuttavia, in linea generale, possiamo identificare alcune fondamentali caratteristiche distintive: la possibilità di stringere rapporti di amicizia e la priorità che Facebook dà ai contenuti pubblicati dai nostri amici e parenti, che vedremo sempre più all’interno del nostro news feed ai danni dei contenuti provenienti da pagine aziendali. Su Facebook i post possono estendersi in lunghezza senza limiti, anche se è consigliabile stare sotto i 300 caratteri, e questo aspetto lo rende il social network ideale per raccontare maggiori dettagli sulla propria attività o i prodotti e servizi distribuiti da un’azienda.
Dispone di un ottimo strumento di analisi dei dati, delle visite e del traffico sulla propria pagina e un potente filtro di ricerca per individuare profili, gruppi, eventi, pagine e contenuti. Si tratta di un social network ideale per analizzare il pubblico del nostro settore, i suoi interessi, il modo in cui interagisce e scoprire cosa pensa della concorrenza grazie alle recensioni.
Le pagine offrono diverse funzioni che possono risultare estremamente utili per il marketing, come la creazione di una vetrina per vendere i propri prodotti, la possibilità di modificare i pulsanti in modo da consentire all’utente, che visita la nostra pagina, di compiere l’azione che desideriamo (iscriversi, visitare il nostro sito, mandare un messaggio).
Facebook è uno strumento davvero potente, che apre numerose possibilità, anche se emergere su questa famosa piattaforma, oggi, richiede molto impegno.

Twitter


Un’alternativa a Facebook, o forse più un completamento, è il re degli hashtags (le famose etichette precedute da un # che legano contenuti appartenenti ad uno stesso tema o argomento) e della comunicazione veloce. Infatti il 92% del coinvolgimento dei tweet (così si chiamano le pubblicazioni su Twitter) avviene entro la prima ora in cui vengono twittati.
Su Twitter vincono i contenuti brevi (ora il limite è stato esteso a 280 caratteri rispetto ai passati 140) e questo comporta la necessità di pubblicare più frequentemente durante l’arco della giornata notizie spot o almeno retwittare i contenuti altrui che possono essere in tema con la nostra realtà aziendale.
Sul famoso social network dell’uccellino azzurro è il testo a farla da padrone e chiunque sia iscritto può avere una panoramica estesa di ciò che viene pubblicato e partecipare attivamente alle discussioni più calde del momento.

Google Plus


Creato da Google, è purtroppo il vero genio incompreso dei social network. Si tratta di uno strumento potentissimo, apprezzato soprattutto da blogger e professionisti, cosa che garantisce una diffusione maggiore di contenuti di alta qualità. Al suo interno dispone della possibilità di riunire i propri contatti in cerchie, per settorializzare il target dei propri contenuti e le pubblicazioni più apprezzate vengono anche mostrate nella ricerca di Google. Un sito che riceve diversi +1, per esempio, viene ritenuto da Google più interessante per gli utenti e quindi meritevole di un miglior posizionamento e la stessa cosa vale per i post pubblicati dagli iscritti su Google Plus.
Altro grande vantaggio è l’invio di email dirette all’utente per avvisarlo della pubblicazione di un contenuto, con tanto di anteprima.

Pinterest


Un social network particolarmente apprezzato da chi lavora nel settore della moda, del design, della grafica e della fotografia. Se produci qualcosa di appetibile agli occhi, allora Pinterest non può mancare nella tua lista.
Gli utenti possono pubblicare video, fotografie, commentare e salvare in bacheche, private o pubbliche, i contenuti preferiti, per conservarli in modo ordinato. Le bacheche possono essere anche seguite da altri utenti di Pinterest.

Linkedin


Il social creato per estendere il proprio network aziendale. Definirlo un super curriculum è errato, ma può aiutare a rendere l’idea. Su Linkedin puoi creare il tuo profilo professionale per mostrare le tue competenze e cercare lavoro o mantenere i contatti con colleghi e clienti. Dispone di un interessantissimo blog, in cui gli utenti possono esprimere al meglio le proprie competenze scrivendo e pubblicando articoli e di diverse informazioni legate alle strutture aziendali delle realtà che hanno creato una pagina sul social network. Si tratta, proprio per questa caratteristica, di uno strumento molto interessante per analizzare la concorrenza.
Su Linkedin i contenuti devono essere di qualità e soprattutto utili, qui capita spesso di dover utilizzare il “lei” e gli errori si pagano in una perdita di reputazione professionale.

Instagram


Ora acquistato da Facebook è il social network preferito dagli utenti. Forse perché coniuga velocità di pubblicazione e mondo dell’immagine: poco testo, molti hashtags, grande spazio a fotografie e video che sono spesso istantanee della vita degli utenti. Un modo appassionante di entrare delicatamente nella vita di ciascun iscritto.
Frequentato soprattutto da un pubblico giovane, Instagram offre grandissima visibilità ai contenuti pubblicati ed è particolarmente efficace per raccontare il dietro le quinte dell’azienda. Anche qui, come per Pinterest è molto utile per chi fa dell’immagine il proprio fulcro produttivo.

Se vuoi scoprire di più sui social network e come gestirli, iscriviti ai nostri corsi di formazione.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

Commenti

Il tuo giudizio è importante! Commenta qui sotto.

Lascia per primo un commento sull'articolo!

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

Icona caricamento

. . .