Come scrivere l’oggetto della tua newsletter

Eccoti lì di fronte alla tua casella di posta, l’hai appena aperta e stai scorrendo i nuovi messaggi. In pochi secondi, con una rapida occhiata, scegli quelli che meritano la tua attenzione e quali, irrimediabilmente, finiranno nel cestino. Ora pensa alla stessa situazione, ma riflessa su un tuo cliente. Apre la sua casella di posta, scorre i nuovi messaggi e… suspense… questa volta c’è anche il tuo. Lo aprirà o finirà nel cestino? Scopriamo alcune tecniche per convincerlo a risparmiarti.

Crea oggetti brevi e semplici


La tua newsletter ha più chance di essere aperta se presenta un oggetto di poche parole, semplice e chiaro. Non superare i 20 caratteri e cerca di stare tra le 6 e le 10 parole al massimo. Oltre ad evitare, in questo modo, che il testo venga troncato sui dispositivi mobili, le statistiche rivelano che questi valori comportano un tasso di apertura della e-mail maggiore rispetto ad altre con oggetti più lunghi. Si parla di quote che si aggirano tra il 20% ed il 35%, un ottimo risultato per una newsletter.

Questo risultato è possibile perché: la semplicità comporta meno tempo per leggere il testo e la chiarezza consente di comprendere subito se il messaggio interessa oppure no.

Mantieni le promesse


L’oggetto della tua e-mail crea un’aspettativa che deve essere soddisfatta con la lettura del messaggio. Non scrivere un oggetto finalizzato al semplice click sulla e-mail, altrimenti il tuo lettore perderà fiducia e non aprirà più i tuoi messaggi. Il contenuto della newsletter deve essere coerente con l’oggetto.

Il tuo oggetto deve trasmettere un alone di mistero


Se riveli tutto nell’oggetto della tua e-mail, che senso avrebbe aprirla? Cerca di spingere l’utente a sapere di più leggendo il messaggio. Lascia un velo di mistero come in questo esempio: “Forse non conosci queste spiagge della Sicilia”.

Utilizza i numeri


Numeri, percentuali, statistiche ed elenchi attirano particolarmente la nostra attenzione. Inserirli all’interno dell’oggetto della tua e-mail può aumentare il tasso di apertura. Esempi come: “I 5 migliori hotel per le tue vacanze”, “L’80% delle persone…” si rivelano spesso vincenti e le statistiche dichiarano che valori dispari sono preferibili rispetto a quelli pari.

La tua e-mail è urgente


Trasmettere un senso di scarsità di tempo e immediatezza può servire a fare leva sul lettore. Offrire un’occasione allettante alla quale si può accedere solo per poche ore, può fare davvero la differenza.

Prova ad esempio un oggetto simile a questo: “Hai 24 ore per accedere allo sconto del 25%”.

Poni delle domande


Segmentando correttamente la tua lista di iscritti alla newsletter, puoi inviare messaggi mirati a determinate categorie di utenti. Conoscere bene il proprio target ed i suoi interessi, è un buon passo in avanti verso il successo della tua promozione. Se sai che alcuni contatti sono interessati ad incrementare le visite al loro sito, per esempio, puoi inviargli un messaggio con una domanda diretta: “Vuoi incrementare le visite al tuo sito?”. Assicurati che le domande siano effettivamente riferite ad una curiosità o agli interessi del lettore, la risposta deve essere un “Sì”, altrimenti non sortiranno l’effetto desiderato.

Attento a come scrivi


Evita di scrivere parole in maiuscolo all’interno dell’oggetto e presta attenzione alla grammatica ed agli errori di battitura. Sembrano banalità, ma capita di trovarsi di fronte a situazioni simili.

Personalizza l’oggetto della e-mail


Riportare il nome proprio del destinatario, la sua professione o la sua categoria di appartenenza, aiuta a far percepire il messaggio come rivolto direttamente a lui, incrementando le possibilità che l’e-mail venga aperta e letta. Per ottenere questo risultato rapidamente, in presenza di liste di contatti numerose, è possibile sfruttare degli automatismi.

Se vuoi creare un sistema personalizzato per generare newsletter dinamiche, puoi chiedere direttamente a noi cliccando qui: Chiedi informazioni per la tua newsletter personalizzata.

Esegui il test A/B


Per verificare quale oggetto ha il tasso di apertura maggiore, dividi la tua lista di contatti in due gruppi ed invia la stessa e-mail con due oggetti distinti. Analizza quindi i risultati ottenuti. L’oggetto che avrà conseguito maggiore successo ti rivelerà la strada giusta da seguire.

Eccoci al termine dell’articolo, adottando queste tecniche potrai aumentare il tasso di apertura delle tue e-mail e rendere più efficace la tua promozione.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

Commenti

Il tuo giudizio è importante! Commenta qui sotto.

Lascia per primo un commento sull'articolo!

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

Icona caricamento

. . .