Quanto costa un sito web?

Oggi affrontiamo un argomento spinoso, spesso oggetto di eterni dibattiti, cercando di fornire una risposta il più possibile chiara e soddisfacente.

Chiariamo un po’ di cose


Innanzitutto è bene precisare che realizzare un sito web richiede sforzo e competenze specifiche, esattamente come realizzare un logo, una grafica, costruire una casa o riparare un tubo rotto nel bagno. Il fatto di lavorare al computer (che in realtà è solo una delle fasi del processo) non significa avere tutto pronto in un momento. Purtroppo non è sufficiente premere un pulsante per ottenere il risultato desiderato, anche se tante volte sarebbe bello, e questo aspetto incide inevitabilmente sul prezzo.

La seconda premessa da evidenziare, prima di addentrarci davvero nella risposta a questa domanda è: l’azienda ha dei costi di mantenimento e deve restare aperta. Questo, in base alla politica aziendale, al parco clienti ed alla tipologia del target di riferimento, definisce in modo assoluto il prezzo. Se l’azienda è orientata verso un lavoro di qualità, probabilmente necessiterà di più tempo per portarlo a termine, riuscirà a gestire un numero inferiore di clienti in un dato arco temporale, potrà standardizzare meno il prodotto e, per questo motivo dovrà alzare i prezzi sul singolo progetto. Allo stesso tempo, se l’azienda richiede continui aggiornamenti del personale o può incorrere in rischi maggiori, come la rottura di apparecchiature costose o che bloccano la produzione, sarà costretta a mantenere un margine più alto sul prezzo, per far fronte a questi inconvenienti, più o meno controllabili.

Al contrario, se l’attività opera in modo più “industriale”, puntando sulla quantità e non sulla qualità, potrà gestire un bacino di utenti maggiore, potrà standardizzare di più il proprio prodotto, ottimizzando al massimo i tempi e abbassando notevolmente il prezzo.

Questi due aspetti, messi insieme, ci consentono già di avere una prima idea del tipo di offerta proposta dall’azienda che abbiamo di fronte. Se ci vengono presentati dei prezzi bassi, otterremo facilmente un lavoro di basso livello, in caso contrario, avremo un lavoro più curato ed attento.



Quali sono le fasi per la realizzazione di un sito web?


Realizzare un sito web richiede necessariamente il completamento di una serie di steps obbligatori per ottenere un risultato almeno accettabile. Ecco un riassunto delle varie fasi:
  1. Analisi delle necessità del cliente
  2. Analisi del mercato di riferimento, del target, della concorrenza, dei punti di forza, dei punti di debolezza e degli ultimi trends del settore.
  3. Studio dei contenuti, dei testi e delle immagini che andranno a rafforzare e trasmettere il messaggio. Lo studio dei contenuti deve essere realizzato anche in ottica SEO, individuando le parole chiave e le informazioni da comunicare agli utenti, per facilitare un buon posizionamento naturale (non a pagamento) del sito web sui motori di ricerca e spingere alla condivisione delle pagine, perché ritenute utili dagli stessi visitatori.
  4. Studio della struttura delle pagine e della distribuzione dei contenuti. Valutando come questi andranno inseriti nel sito, insieme ai pulsanti ed alle varie funzionalità per ottenere la massima percentuale di conversioni possibili.
  5. Progettazione dell’interfaccia grafica, in modo che contribuisca ad una buona esperienza utente, si adatti ai differenti dispositivi sui quali verrà visualizzato il sito web e renda accattivante la pagina, contribuendo all’incremento delle probabilità di conversione.
  6. Realizzazione vera e propria del sito web scrivendo il codice che andrà a comporlo.
  7. Fase di testing del sito per individuare eventuali errori.
  8. Pubblicazione del sito web.
  9. Analisi dei dati relativi alle visite, alle conversioni, al traffico ed al posizionamento del sito, nel corso del tempo.

In seguito al completamento di questi 9 punti, è necessario fermarsi a meditare sui dati raccolti durante le analisi, per valutare eventuali miglioramenti, accorgimenti e correzioni di rotta da apportare alla strategia di marketing ed alla struttura del sito, al fine di migliorare ulteriormente il potenziale di conversione, quindi si riparte dal punto 1 o da uno degli steps successivi, a seconda dell’esigenza individuata.

Questo è un riassunto di quello che richiede la realizzazione di un sito web. Siamo ben al di là del concetto “premi un pulsante ed ottieni il risultato” e, senza seguire queste fasi elencate, il tuo sito sarà come un piatto di pasta al sugo servito senza la pasta.

Quali tipologie di siti web esistono?


Esistono diverse tipologie di siti web e ciascuna di esse offre differenti possibilità all’utente e si adatta più o meno bene al conseguimento di determinati obiettivi.
  • Siti web statici: sono siti che non si appoggiano a database, quindi per l’aggiornamento dei contenuti bisogna mettere mano al codice. Sono ideali nel caso in cui non ci sono periodicamente novità da inserire sul sito o se si vuole una semplice pagina di presentazione aziendale.
  • Siti web dinamici: questi siti web si appoggiano ad un database, quindi è possibile aggiornare con estrema semplicità i contenuti accedendo alla propria area privata. Si tratta di siti web, ad oggi, molto diffusi, perché abbiamo sempre più la necessità di aggiornare le informazioni, anche per mantenere attivo il sito, con contenuti freschi e di qualità, che mantengano vive le pagine, favoriscano un buon posizionamento sui motori di ricerca e aumentino le possibilità di essere trovati e condivisi.
  • Landing pages: si tratta di siti web monopagina finalizzati all’immediata generazione di leads (contatti). Una landing page vende un unico prodotto o servizio, riportando informazioni semplici, di facile memorizzazione e di forte impatto, offrendo, in cambio dei dati dell’utente, un premio. Questo tipo di sito gioca sul concetto del “dare per avere”, tu mi lasci i dati per ricontattarti e io ti regalo qualcosa di davvero utile.
  • E-commerce: dei veri e propri negozi virtuali, dove l’utente può acquistare comodamente i prodotti venduti dall’azienda connettendosi dal suo dispositivo.

In base alla tipologia di sito web che devi realizzare ed alla sua complessità, il costo può essere più o meno alto.



Parliamo di cifre


Eccoci arrivati alla parte più calda dell’articolo :) Forse hai scrollato subito la pagina fino a questo punto, in questo caso ti invito a tornare sui paragrafi precedenti per comprendere meglio le cifre indicate.

Prima suddividiamo i siti web in due tipologie di servizio, basate sulla qualità:
  • Siti web industriali o di basso livello: facciamo rientrare in questa categoria tutti quei siti web che si basano su sistemi preconfezionati (templates standardizzati, librerie scaricabili online) o soluzioni che non soddisfano gli steps fondamentali per la realizzazione di un sito web, elencati più su in questo articolo o vengono realizzati dal cugino-che-se-la-cava-bene-con-il-computer. Questi prodotti sono finalizzati alla semplice diffusione in massa di un servizio, senza badare alla qualità ed al conseguimento di obiettivi concreti del cliente. Unico obiettivo dell’azienda che offre il servizio: monetizzare il più possibile con il minimo sforzo. Conseguenze: cliente insoddisfatto, immagine del brand debole, soldi gettati, soprattutto in campagne di marketing a pagamento, necessarie, in questo caso, a tamponare le mancanze di un prodotto scarso a livello commerciale ed approssimativo a livello strutturale. Chiusa questa premessa, le cifre, normalmente sono inferiori ai 1000 euro, anche se esistono casi in cui questi siti possono superare questi valori. Ci sono poi diverse aziende, alcune anche molto conosciute, di cui non riporterò ovviamente i nomi, che richiedono costi annuali di mantenimento, in alcuni casi, purtroppo, ai limiti del fraudolento. In questi canoni vengono spesso inseriti servizi extra inutili al conseguimento degli obiettivi dell’utente, ma studiati per giustificare al cliente determinate cifre periodiche. Quando ti trovi di fronte a queste proposte, sii diffidente e, possibilmente, cerca di evitare spiacevoli sorprese.
  • Siti web personalizzati: in questa macro categoria rientreranno tutte informazioni che elencheremo in seguito. Il lavoro è artigianale e finalizzato alla realizzazione di un prodotto efficace, bello, moderno, accattivante e funzionale alle esigenze del cliente. Le cifre possono variare di molto in base al tipo di lavoro richiesto quindi non c’è un listino prezzi.


Ora, facendo riferimento a prodotti personalizzati, andiamo ad indicare le cifre intorno alle quali, normalmente puoi ottenere il tuo sito web:
  • Landing page: questa pagina di “atterraggio”, finalizzata alla lead generation, ovvero alla conquista di contatti di potenziali clienti, può essere realizzata, se non è particolarmente complessa, con cifre che si aggirano tra gli 800 ed i 1000 euro.
  • Sito web statico/vetrina con poche pagine: per realizzare un sito web di questo tipo i costi si aggirano tra i 1000 e i 2000 euro nel caso in cui non si contino troppe pagine (5/10).
  • Sito web dinamico: per questo sito le cifre superano i 2000 euro e crescono in base alla complessità. Considera che, oltre alla parte frontale, mostrata al visitatore, in un sito dinamico è necessaria un’area utente per la gestione dei contenuti, aspetto che giustifica ampiamente le cifre più elevate rispetto ad un sito statico con poche pagine.
  • E-commerce: essendo particolarmente complesso da realizzare per via di tutta una serie di funzioni ed un elevato numero di pagine, il costo di questo particolare sito web supera i 4000 euro.

Ecco in linea di massima quelle che sono le cifre che dovresti aspettarti quando richiedi la realizzazione del tuo sito web, in base alle tue necessità ed agli obiettivi che vuoi raggiungere.

Ricorda sempre che è meglio investire di più per un prodotto ben fatto, ma che porterà più facilmente a dei risultati, piuttosto che scegliere una soluzione economica che punta sulla quantità. Un prodotto artigianale è sempre preferibile rispetto ad un servizio o un sito web di basso livello, perché sarà perfettamente in linea con le tue richieste e sarà costruito per farti convertire. Inoltre un sito web è uno strumento di marketing, che richiede, pertanto unicità. Il tuo visitatore deve vivere un’esperienza, conoscendo meglio la tua realtà ed il servizio che offri, obiettivo che non potrà mai essere conseguito attraverso un sito di basso livello, standardizzato e preconfezionato.

Vuoi realizzare con noi il tuo sito web? Puoi contattarci qui: richiedi un preventivo per realizzare il tuo sito!

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

Commenti

Il tuo giudizio è importante! Commenta qui sotto.

Lascia per primo un commento sull'articolo!

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

Icona caricamento

. . .